NEWS

Primo novembre: festa di Ognissanti, storia e significato
Primo novembre: festa di Ognissanti, storia e significato
Terremoto a Napoli, epicentro ai Campi Flegrei: cosa succede?
Terremoto a Napoli, epicentro ai Campi Flegrei: cosa succede?
Avellino Letteraria, ospite Giulietta Fabbo
Avellino Letteraria, ospite Giulietta Fabbo
Fino alla fine dei miei giorni
Fino alla fine dei miei giorni

Arte

AL CASTELLO DUCALE DI BISACCIA “TRA ARCHEOLOGIA E CONTEMPORANEITÀ”
AL CASTELLO DUCALE DI BISACCIA “TRA ARCHEOLOGIA E CONTEMPORANEITÀ”

Al Castello Ducale di Bisaccia “Tra Archeologia e Contemporaneità”.

Tra Archeologia e Contemporaneità. I Segni del Tempo” è la Mostra di Arte contemporanea promossa dall’Amministrazione Comunale e dal Museo Archeologico di Bisaccia che si è inaugurata lo corso 11 Novembre.

La mostra collettiva presenta una serie di opere degli artisti italiani e giapponesi del gruppo C.O.N.V.I.D., acronimo di “Confrontare Opere Necessita Visione Informazione Dibattito” e sarà visibile al pubblico fino al 6 dicembre.

Il concetto alla base di questa nuova esposizione nasce da una premessa fondamentale: l’archeologia, come disciplina, si occupa dell’analisi delle civiltà del passato e delle loro relazioni con l’ambiente circostante mediante la raccolta, la documentazione e l’analisi dei reperti che ci hanno lasciati. Dall’altro lato, la contemporaneità assume, in senso astratto, il ruolo di riflettere gli aspetti dei fenomeni culturali e spirituali del presente. In questa prospettiva, gli artisti visivi partecipanti a questa mostra si propongono di effettuare un’analisi approfondita del linguaggio percettivo che l’essere umano utilizza per percepire e memorizzare il mondo attraverso la lente del proprio vedere. Tale analisi sarà veicolata attraverso un ampio spettro di linguaggi artistici, collocandosi in una dimensione che abbraccia l’arte programmata, cinetica, concreta, minimale e la concettuale.

La Mostra.

Le opere in esposizione sono state create da artisti di spicco come Carmen Carriero, Nadia Costantini, Guglielmo Costanzo, Renato De Santi, Carlo Didone’, Ivano Fabbri, Federica Fontolan, Yumiko Kimura, Piera Legnaghi, Milena Rigolli, Luisa Russo, Jun Sato, Roberto Sgarbossa, Claudio Sivini ed Enzo Tardia. Artisti che costituiscono il nucleo del gruppo C.O.N.V.I.D., che vede la sua genesi nel 2020 da un’idea dell’artista padovano Roberto Sgarbossa con il supporto di un comitato scientifico di alto livello composto da Osvaldo Da Pos, Alessandro Paolini, Barbara Bortot, Luigi Meucci Carlevaro, Mauro Fantinato e Cristiano Galassi.

Sarà possibile visitare la mostra dall’11 novembre al 6 dicembre 2023, con ingresso gratuito, tutti i giorni (escluso il lunedì) dalle ore 11.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 19.00.

IL CASTELLO MARCHIONALE DI TAURASI
IL CASTELLO MARCHIONALE DI TAURASI
IL CASTELLO DELLA LEONESSA DI MONTEMILETTO
IL CASTELLO DELLA LEONESSA DI MONTEMILETTO
CINA CALEIDOSCOPIO DELL’ARTE
CINA CALEIDOSCOPIO DELL’ARTE

Libri

UN VIAGGIO ELETTORALE DI FRANCESCO DE SANCTIS
UN VIAGGIO ELETTORALE DI FRANCESCO DE SANCTIS

Un Viaggio Elettorale di Francesco De Sanctis, scelto per Voi questa settimana da Plus Magazine.

Se ne parlerà Domenica 19 Novembre a partire dalle ore 18 presso il Castello Ducale del Borgo di Bisaccia in seno al Convegno “Francesco De Sanctis&Enrico Caruso: due mondi a confronto” organizzato dall’Associazione Serenella Night di Montefusco e finanziato dalla Regione Campania.

L’opera vide la luce nel 1876 e «nacque dall’esigenza di fissare sulla carta l’esperienza di viaggio scaturita dal difficile ballottaggio elettorale dell’anno precedente. Costretto dalla necessità di raccogliere i voti decisivi per la vittoria, De Sanctis dovette inerpicarsi per gli aspri sentieri dell’Irpinia, scontrandosi con una realtà sociale ancorata a passate convinzioni e restia all’idea di progresso, dove politici dalla dubbia serietà si spartivano la gestione della cosa pubblica. Con quest’opera siamo di fronte a una pagina di storia del Mezzogiorno di sorprendente attualità, in cui la severa moralità di un uomo di cultura lancia un monito contro i disvalori della classe dirigente.

Un viaggio elettorale è stato scritto da Francesco De Sanctis con gli appunti e le lettere scritte durante il suo viaggio elettorale nelle terre di Irpinia dal gennaio al maggio del 1875 alla fina del quale risultò eletto come deputato del regno.

Un’opera che è stata definita da Pasquale Villari «la più fedele dipintura dei nostri ambienti e dei nostri costumi politici»

Avellino Letteraria, ospite Roberto Maggi
Avellino Letteraria, ospite Roberto Maggi
ELEONORA DAVIDE PRESENTA IL NORMANNO E I SEGRETI DEL CASTELLO
ELEONORA DAVIDE PRESENTA IL NORMANNO E I SEGRETI DEL CASTELLO
I GIORNI DEL COBRA. IL NUOVO LIBRO DI DANIELA MEROLA
I GIORNI DEL COBRA. IL NUOVO LIBRO DI DANIELA MEROLA

TERZO SETTORE

La figura del volontariato negli Enti del terzo settore
La figura del volontariato negli Enti del terzo settore
<strong>Rendicontazione del 5 per mille negli ETS</strong>
Rendicontazione del 5 per mille negli ETS
Le raccolte fondi negli Enti del Terzo Settore
Le raccolte fondi negli Enti del Terzo Settore
La rendicontazione negli Enti del Terzo Settore – parte 2
La rendicontazione negli Enti del Terzo Settore – parte 2