Almanacco – Il 2 novembre si festeggia

La chiesa Commemora tutti i fedeli defunti e festeggia i
Santi Acindino, Pegasio e  Aftonio

ACCADDE OGGI

Nelle prime ore della notte di domenica 2 novembre 1975, una pattuglia dei carabinieri in servizio sul lungomare di Ostia, fermò un’auto che procedeva contromano, alla cui guida c’era Pino Pelosi. All’alba, nei pressi dell’idroscalo ostiense, fu ritrovato da alcuni residenti il corpo senza vita del poeta Pier Paolo Pasolini, martoriato e quasi irriconoscibile per i colpi subiti.

Un delitto efferato di cui si accusò immediatamente il Pelosi, indicando un movente a sfondo sessuale. La dinamica dell’omicidio insieme ad altri elementi, ignorati dagli investigatori, fecero emergere più tardi un’altra verità: ad ammazzarlo erano state più persone e il movente non era certo a sfondo sessuale. Lo stesso Pelosi nel 2005, intervenendo in TV, confessò di non esser stato lui e di aver taciuto per paura di ritorsioni nei confronti della sua famiglia.

Sulla base di queste dichiarazioni la Procura di Roma riaprì il caso ma per mancanza di ulteriori prove si vide costretta ad archiviarlo nuovamente. Resta il velo d’ombra sulla morte di un intellettuale considerato “scomodo” per i suoi tempi, che nelle sue opere e nelle interviste non mancava mai di denunciare il potere omologante della società dei consumi e dei mezzi di comunicazione di massa come la TV.

Il ricco patrimonio che ci ha lasciato conta tra gli altri oltre 20 film, testi teatrali, raccolte di poesie, traduzioni di classici greci e latini, saggi, etc. Al giallo della morte e al successivo processo è dedicato il film Pasolini, un delitto italiano di Marco Tullio Giordana, presentato alla 52ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

NATI IN QUESTO GIORNO

Nel 1913 – Burt Lancaster

Nel  1940 – lo straordinario mattatore Gigi Proietti che muore nel 2020 nel giorno del suo ottantesimo compleanno

Nel 1957 l’attrice  Lunetta Savino

AFORISMA DEL GIORNO

Il dizionario è l’unico posto dove successo viene prima di sudore.
(Vince Lombardi)

Il 2 novembre ricorre la Giornata mondiale per mettere fine all’impunità per i crimini contro i giornalisti, indetta dall’ONU nel 2013 in memoria dell’omicidio di due giornalisti francesi uccisi nel Mali nello stesso anno. Quattro anni prima, più di trenta giornalisti erano stati uccisi nel massacro di Maguindanao, nelle Filippine, in quello che è stato l’attacco mortale contro i giornalisti più grave della storia.

L’ultimo rapporto dell’UNESCO (2018) sulla situazione dei reati contro i giornalisti nel mondo evidenzia che è aumentato del 18% il numero dei reporter uccisi nel quinquennio 2014-2018 rispetto ai cinque anni precedenti, e che il 55% degli omicidi ha avuto luogo in Paesi che non sono in guerra.

Quasi il 90% dei responsabili degli omicidi dei 1109 giornalisti assassinati nel mondo tra il 2006 e il 2018 non è stato punito.

L’indagine dell’agenzia dell’ONU segnala che i Paesi con il più alto tasso di vittime tra i giornalisti sono gli Stati Arabi, seguiti da America LatinaCaraibi e Asia, e che ad essere presi di mira sono sempre più spesso i giornalisti che si occupano di fatti politicicriminalità corruzione.

In aumento sono anche gli attacchi contro le giornaliste, le più esposte a violenza di genere, espressioni d’odio a sfondo sessuale, nonchè in relazione a minacce e aggressioni sessuali.

5 COSE CHE FORSE NON SAI

In Sudafrica molte persone usano le feci secche di elefante come rimedio naturale contro il mal di gola. Pare che basti incendiarle ed aspirarne il fumo per un quarto d’ora. Assicurano che non emanano alcun cattivo odore e funzionano anche per tenere alla larga le zanzare.

l libro del Guinness dei Primati detiene a sua volta un primato: è il libro più rubato dalle biblioteche pubbliche.

Gli scoiattoli sono ecologisti involontari, infatti ogni anno moltissimi alberi nascono dai semi sotterrati e poi dimenticati da questi simpatici animaletti.

L’essere umano è l’unica specie che paga per vivere su questo pianeta

Esistono 13 minerali essenziali per la vita umana e tutti possono essere trovati nell’alcool

fonti: http://www.mondi.it/almanacco; https://curiositadalmondo.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.