San Severino  e San Massimo di Pavia 

ACCADDE OGGI

8 gennaio 1993 la mafia uccide il cronista Beppe Alfano: Poco prima delle 22,30 tre spari e il rombo di un motore che accelera a vuoto squarciano la quiete di via Marconi, strada provinciale di Barcellona Pozzo di Gotto, a due minuti dal centro storico. Dentro una Renault di colore rosso le forze dell’ordine trovano il corpo senza vita di Beppe Alfano, 48enne cronista locale. È la prima vittima di mafia del 1993, che allunga la catena di morte dell’anno precedente, segnato dalle stragi di Capaci e via DAmelio.

inizia con alcune radio provinciali per passare negli anni Ottanta a emittenti televisive locali come Telecity e Telenews, collaborando nel contempo al quotidiano catanese La Sicilia, come corrispondente locale di politica, cronaca, sport. In buona sostanza, tutto quello che accade a Barcellona passa attraverso la sua penna e in molti casi si profila per mezzo della propria spiccata “capacità intuitiva”, che lo porta a precorrere eventi e situazioni. Le stesse forze dell’ordine considerano i suoi articoli una valida fonte d’indagine.

Del malaffare strisciante che rende incerti i confini tra mafia, politica ed economia, Beppe dimostra di conoscere molto. Troppo per alcuni personaggi che a un certo punto gli fanno capire che deve fermarsi. Dall’altra parte però c’è un uomo che non si lascia intimidire, tant’è che arriva a rivelare alla moglie e alle due figlie di essere al corrente della sua imminente fine.

l disegno criminoso si consuma un venerdì notte. Rincasando con la moglie, davanti al portone d’ingresso nota qualcosa di strano e, raccomandando alla donna di chiudersi in casa, si mette alla guida della Renault rossa. Pochi metri dopo, lungo via Marconi, viene freddato da tre colpi di pistola al petto, alla testa e in bocca.

La firma di cosa nostra nelle modalità di esecuzione appare più che evidente. Eppure, grazie a una sotterranea strategia di depistaggio e di diffamazione della vittima, le indagini procedono inizialmente in altre direzioni. Lo stesso iter processuale non riesce a fare totale chiarezza sulla vicenda, fermandosi alla condanna dell’esecutore materiale Antonino Merlino e del mandante Giuseppe Gullotti.

NATI IN QUESTO GIORNO

Nel   1935 Il Re del Rock – Elvis Presley:
Nel 1947 il cantante inglese David Bowie

AFORISMA DEL GIORNO

La frase la sceglie chi scrive. Il significato lo percepisce chi legge.”
FRANCESCO AGATI

5 COSE CHE FORSE NON SAI

  • La maggiore quantità di Lune appartiene a Saturno, che ne ha 150, tutte ghiacciate. La più grande è Titano.
  • Ai topolini delle risaie piace infilarsi nei fiori per mangiare il polline, e a volte ci si addormentano dentro.
  • Wolfgang Amadeus Mozart aveva uno storno come animale da compagnia. Spesso il suo canto diventava motivo di ispirazione per un nuovo brano.
  • In Italia, a Marostica, nel mese di settembre degli anni pari si tiene una rappresentazione “vivente” del gioco degli scacchi con figuranti e animali.
  • Vennero usati diversi animali per creare i versi e i suoni emessi dai dinosauri in Jurassic Park. Il loro respiro ad esempio è in realtà quello di un cavallo, mentre il suono emesso dai velociraptor è quello di due tartarughe che si accoppiano

fonti: http://www.mondi.it/almanacco; https://curiositadalmondo.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.