Almanacco – Oggi 15 Dicembre 2021 si festeggia:

Santa Maria Crocifissa (Paola) di Rosa (Vergine)
Beata Maria Vittoria de Fornari Strata (Vedova e Religiosa)

ACCADDE OGGI

 Sabato 15 dicembre 1979 nasce Rai 3

«Mi chiamo Fabiana e sono qui per presentare le trasmissioni della terza rete». Con tono sensuale, rivoluzionario per la TV pubblica di allora, l’annunciatrice Fabiana Udenio tiene a battesimo Rete 3, alle 18.30 di sabato 15 dicembre.

Mezz’ora dopo debutta il Tg3 (direttore Biagio Agnes, condirettore Sandro Curzi), che nei primi dieci minuti si dedica alle notizie nazionali ed internazionali, mentre nei restanti venti si dà spazio all’informazione regionale. Alle 19.30 va in onda “Tuttinscena”, rubrica di cinema, spettacolo e musica, e a seguire il primo appuntamento cinematografico del fine settimana con il film La presa del potere di Luigi XIV, per la regia di Roberto Rossellini.

È il palinsesto d’esordio dell’ultima nata in casa Rai, lanciata a 18 anni di distanza dalla nascita del secondo canale e caratterizzata fin dall’inizio dalla programmazione su base regionale che raggiunge il 45% degli italiani. L’anno successivo Aldo Biscardi conduce la prima stagione del Processo del Lunedì, il più longevo talk show sportivo della televisione italiana.

Dal 1983 il logo originario lascia il posto al tetraedro verde (che rimarrà il colore identitario della rete nel tempo), seguito dal nuovo nome Raitre. Quattro anni dopo, con la direzione di rete affidata ad Angelo Guglielmi, inizia la stagione d’oro, con programmi che segneranno la storia della rete: Chi l’ha visto (condotto da Donatella Raffai), che si occupa di persone scomparse (tema richiamato nel titolo dalla popolare sigla Missing, presente in tutte le edizioni); Blob, striscia satirica rivoluzionaria (ideata dai critici cinematografici Enrico Ghezzi e Marco Giusti); Un giorno in pretura, che per la prima volta porta le telecamere dentro un’aula di tribunale.

Alla fine degli anni Ottanta si affacceranno sulla scena volti storici della terza rete, come il giornalista Michele Santoro, che esordirà nel 1987 con Samarcanda, e la conduttrice Serena Dandini, che nei suoi programmi lancerà comici di successo quali Corrado e Sabina Guzzanti, Angela Finocchiaro e Cinzia Leone.

Nel decennio successivo arriveranno trasmissioni cult, da Quelli che… il calcio, che consacrerà come conduttore Fabio Fazio, a Mi manda Lubrano (dal nome dell’omonimo conduttore), più tardi rinominata Mi manda Raitre.

A cavallo tra gli anni Novanta e Duemila, s’imporranno sulla scena programmi che rappresentano i punti di forza della rete: Report (1997), condotto dalla giornalista freelance Milena Gabanelli; Che tempo che fa (2003) di Fabio Fazio; Ballarò (2002) di Giovanni Floris.
Dello stesso Fazio sarà il merito, nel 2010, di portare in TV lo scrittore anticamorra Roberto Saviano, protagonista dello show culturale Vieni via con me, che nonostante le numerose polemiche registrerà un boom di ascoltatori.

NATI IN QUESTO GIORNO

1951 – Red Ronnie

1832 – Gustave Eiffel

AFORISMA DEL GIORNO

“L’amore acceca alcuni e illumina altri.”
MIRKO BADIALE

15 dicembre l’International Tea Day, 1 tazza calda al giorno è salva-vista

Si celebra il 15 dicembre l’International Tea Day, la giornata internazionale del tè, una ricorrenza festeggiata dal 2005 in paesi produttori di tè come il Bangladesh, lo Sri Lanka, il Nepal, il Vietnam, l’Indonesia, il Kenya, il Malawi, la Malesia, l’Uganda, l’India e la Tanzania, che mira a richiamare l’attenzione sull’impatto del commercio globale del tè su lavoratori e coltivatori.

Nella giornata dedicata a questa bevanda, arriva anche uno studio che ai benefici già noti (un effetto protettivo sul cuore, un aiuto nella prevenzione di alcuni tipi di tumori e nella perdita di peso soprattutto per la varietà verde) ne aggiunge un altro: il tè è salva-vista.

Una tazza fumante almeno una volta al giorno può ridurre infatti il rischio di glaucoma, una malattia oculare correlata generalmente a una pressione dell’occhio troppo elevata.

5 COSE CHE FORSE NON SAI

I maiali ed i conigli sono coprofagi (mangiano le proprie feci) . Per i conigli, mangiare le proprie feci è indispensabile per ottimizzare il processo di digestione che altrimenti impedirebbe di assorbire lo zucchero dalle principali materie prime di cui si nutrono, cioè le radici degli alberi

L’odore della pioggia si chiama Petricore, esso dipende dal rilascio nell’aria di alcune sostanze che fanno parte del terreno

Il nome della serie “One Tree Hill” deve il suo nome ad una canzone degli U2, dedicata ad una  località neozelandese che porta appunto questo nome

Tutti i personaggi del film “Toy Story” chiudonogli occhi uno alla volta

L’L.S.D. è una droga che provoca allucinazioni ma non causa dipendenza fisica

fonti: http://www.mondi.it/almanacco; https://curiositadalmondo.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.