Almanacco – 15 Marzo la chiesa ricorda e festeggia

Santa Luisa, San Zaccaria e San Menigno

ACCADDE OGGI

Mercoledì 15 marzo 1972 Al cinema arriva Il padrino: Sembrava condannato ad allungare la lista dei soliti gangster movie, oggi è invece considerato un film culto del genere e una pietra miliare del cinema. Il padrino fece entrare il fenomeno “mafioso” tra i colossal di Hollywood senza che il termine “mafia” venisse pronunciato una sola volta nella pellicola.

A cavallo tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio dei Settanta il genere gangster non se la passava tanto bene. L’ultimo significativo tentativo di portare sul grande schermo il crimine organizzato si era avuto nel 1968 con La Fratellanza, prodotto e interpretato come protagonista da Kirk Douglas, sotto la regia di Martin Ritt. Un mezzo flop che la Paramount Pictures cercò di mettersi alle spalle, andando alla ricerca di un soggetto efficace. ‘attesa fu ripagata l’anno dopo, quando debuttò nelle librerie statunitensi il romanzo “Il padrino” (titolo originale The Godfather) dello scrittore italoamericano Mario Puzo, Gli spettatori ne rimasero conquistati e all’uscita dalle sale non riuscivano a dimenticare le straordinarie musiche firmate da Nino Rota. La critica, sul momento, si divise tra chi apprezzava la nuova lettura del genere gangster e chi invece ci vedeva un’apologia diseducativa del fenomeno mafioso. Qualche anno dopo il giudizio cambiò e fu unanime nel riconoscere nell’opera un capolavoro assoluto della storia del cinema. Non a caso la pellicola portò a casa tre premi Oscar: miglior film, miglior sceneggiatura e migliore attore protagonista ndiani nativi d’America da parte delle istituzioni e del mondo del cinema.

Costato 8,5 milioni di dollari, “Il padrino” ne incassò il primo anno 81 milioni solo negli USA, arrivando a una cifra complessiva di tutti gli incassi internazionali e delle successive ristampe di circa 2 miliardi di dollari. Non raggiunsero le stesse cifre ma ebbero un’accoglienza positiva i due sequel del ’74 (Parte II) e del ’90 (Parte III), entrambi girati da Coppola.

NATI IN QUESTO GIORNO

Nel 1738 uno dei  più rappresentativi dell’Illuminismo italiano: Cesare Beccaria :

Nel 1968 Cantante e showgirl dal fisico prorompente: Sabrina Salerno 

AFORISMA DEL GIORNO

“La donna pensa come ama, l’uomo ama come pensa.” Paolo Mantegazza

5 COSE CHE FORSE NON SAI

Papa Francesco adora il tè, in particolare una varietà che si fa mandare direttamente dall’Argentina. Nei (pochi) momenti di relax, il pontefice adora regalarsi una tazza di tè per rigenerare corpo e spirito.

Il  corpo  umano sviluppa e rilascia in mezz’ora calore bastante per far bollire circa 2 litri d’acqua

 Incubo è una parola latina che significa “che giace sopra”. Una volta, infatti, si credeva che gli incubi fossero spiriti maligni di aspetto maschile, che durante la notte si posavano sul petto dei dormienti.

Vattelapesca è una parola formata dall’unione di più parole che insieme compongono una locuzione (cioè un’intera espressione) che oggi si usa pochissimo. Significa “vai a saperlo” e si utilizza quando non si ha la minima idea in merito a qualcosa.

Le carte da briscola sono state inventate nel XV secolo, per la precisione circa nel 1440 D.C.

fonti: http://www.mondi.it/; https://curiositadalmondo.it/

https://t.me/Almancco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.