Almanacco – Oggi 23 novembre 2021 si festeggia San Colombano (Abate) San Trudone (Sacerdote) Santo Spes di Spoleto

ACCADDE OGGI

Nel 1980  quando Sono da poco passate le 19,30  una scossa di magnitudo 6.9 sconvolge l’area dell’Appennino Meridionale tra la Campania e la Basilicata. Novanta interminabili secondi che radono al suolo interi paesi dell’Irpinia, portando morte e distruzione per un’area di 17 mila chilometri quadrati, compresa tra le province di Avellino, Potenza e Salerno.

Uno scenario apocalittico che resta ignoto alle prime notizie dell’agenzie di stampa rilanciate dai tg, dove si parla genericamente di una scossa di terremoto in Campania, evidenziando la difficoltà di avere notizie più dettagliate, per via dei collegamenti interrotti con le zone colpite.

Solo nella notte s’inizia a prendere coscienza della tragedia che si sta materializzando e del caos che regna nella macchina dei soccorsi, attivati con colpevole ritardo; come se non bastasse, il sistema dei trasporti è in tilt, per le reazioni di panico della popolazione riversatasi nelle principali arterie stradali. Fuori uso anche la circolazione ferroviaria: l’Italia è di fatto tagliata in due!

L’evento sismico è di portata straordinaria al punto che è stato avvertito in tutta la Penisola, Lombardia e isole escluse; secondo l’istituto di sismologia di Belgrado, dall’epicentro (individuato tra i comuni di Teora, Castelnuovo di Conza e Conza della Campania) si è sprigionata una potenza pari a 35 milioni di tonnellate di esplosivo.

Il presidente della Repubblica, Sandro Pertini, si reca di persona sul luogo del sisma, per

rendersi conto delle conseguenze prodotte: dal suo elicottero osserva un mare di macerie che si estende per chilometri, lì dove prima sorgevano case, scuole, chiese ed edifici pubblici. Un paesaggio spettrale rotto dalle urla di madri che chiamano i figli e dalle comunicazioni tra i soccorritori alla disperata ricerca di sopravvissuti.

L’escalation del numero di vittime viene vissuta attraverso i titoli del quotidiano Il Mattino: da “Un minuto di terrore. I morti sono centinaia” al disperato “Fate presto”. Il bilancio finale consegna un bollettino di guerra: 2.914 morti, 280.000 sfollati e 8.848 feriti.
La comunità che paga il prezzo di sangue più alto è quella di Sant’Angelo dei Lombardi: 482 vittime e il 90% del tessuto urbano raso al suolo. Un paese sparito d’un colpo come tanti altri.

NATI IN QUESTO GIORNO

Nel 1941 Un’istituzione del cinema italiano Franco Nero, nel 1970 l’ attrice comica Teresa Mannino, nel 1927  il Cardinale Angelo Sodano

AFORISMA DEL GIORNO

Sii sempre, e resta, fedele a te stesso; ne seguirà, come la notte al giorno, che non sarai sleale con nessuno.”
WILLIAM SHAKESPEARE

5 COSE CHE FORSE NON SAI

L’effetto placebo funziona. L’ennesima riconferma scientifica arriva dall’Universita’ del Michigan. L’assunzione di un falso antidolorifico ha registrato una reale diminuzione del dolore nel 30% dei casi. Il placebo non agisce sulla patologia, ma regola l’attivita’ cerebrale che scatena la sensazione di dolore.

La canzone più cantata al mondo: Happy birthday to you. Nata nel 1893, si chiamava “Good morning to all”.

Le scimmie ed i delfini sono gli unici animali capaci di riconoscersi davanti allo specchio.

il  BLU  del CIELODeriva dalla capacità che hanno certe minutissime particelle di farsi luminosi per effetto dei raggi solari.

Ci sono 380. 000 Specie di Animali che vivono in acqua di cui solo  23000 sono pesci

fonti: http://www.mondi.it/almanacco; https://curiositadalmondo.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.