Nei periodi estivi si tende a prolungare aperitivi e serate fino a tardi, ma il consumo di alcolici deve rimanere moderato. Il caldo, infatti, aumenta in molti modi i rischi legati al consumo di alcolici.

Salute – Relax, nuoto, lunghe serate… Il periodo estivo favorisce i piccoli piaceri della vita e spesso l’alcol fa parte dell’arredamento. Problema: se il suo consumo non è moderato, presenta dei rischi. Gli incidenti stradali, per esempio. O un comportamento aggressivo che porta a litigi. O ancora sesso indesiderato e/o non protetto.

La tossicità dell’alcol è decuplicata dal calore: finché il fegato non lo ha completamente eliminato e ne interrompe il funzionamento, rimane nel corpo . Il suo effetto vasodilatatore lo rende molto suscettibile al calore : maggiore è la temperatura circostante, maggiore è la temperatura della pelle. Questo surriscaldamento generalizzato può costituire un problema per la salute se non viene affrontato rapidamente.

L’effetto diuretico dell’alcol è un altro fattore di rischio: l’alcol infatti favorisce la disidratazione. Fa perdere più liquido di quello che apporta al corpo. La vulnerabilità al colpo di calore è nuovamente aumentata.

Rischio di annegamento

Immergersi in acqua per rinfrescarsi può quindi essere allettante. Ma anche lì, non è privo di rischi: per i bagnanti il rischio di incidenti aumenta notevolmente quando è coinvolto l’alcol, avverte Addiction Svizzera.

In mare, certo, ma anche nei laghi, senza dimenticare i fiumi: «Spesso si sottovalutano le correnti, la bassa temperatura dell’acqua, le soglie, gli idromassaggi e gli ostacoli che rendono difficoltoso l’accesso alle sponde. L’alcol aumenta la propensione a correre rischi impedendo la coordinazione dei movimenti e rallentando i riflessi .

Inoltre, il corpo si raffredda più velocemente in acqua, il che può portare alla sincope, che a sua volta può causare l’annegamento. Il consumo di alcol (e droghe) è quindi fortemente sconsigliato in queste circostanze. Infine, è consigliabile prestare attenzione l’un l’altro durante il bagno e “non lasciare che una persona ubriaca salti in acqua” .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.