Cantautore interprete e personaggio. L’abito non fa il monaco, così come nella musica il brano non fa l’artista.


Negli ultimi anni, nel panorama musicale italiano, stiamo assistendo a un forte cambio di rotta che vede la musica di consumo prendere il sopravvento sulla musica d’autore: ne consegue forte diminuzione dei cantautori e dei bravi interpreti a favore della crescita del fenomeno “personaggio” una tipologia di artista che senza grandi doti vocali o musicali riesce a influenzare il pubblico puntando principalmente sul lato scenico e provocatorio.

Di sicuro starete pensando che sono sempre esistiti interpreti senza grandi nozioni musicali, ne abbiamo esempi lampanti, voci e interpreti sopraffini che, seppur cantando da anni, più volte abbiamo visto entrare nei brani con difficoltà o aspettare un cenno di un musicista della band per l’attacco.
Sanremo e la spontaneità della performance di Morandi con Irama ci ha regalato un bel siparietto e ci ha condotto a una significativa riflessione quando alla domanda bel big: “Scusami ma il tuo brano in che tonalità è? che nota è quella alta che canti ?“ Irama, non ha saputo rispondere ed ha chiesto ai suoi collaboratori.


Questo perché?
Molti interpreti/personaggi non sono autori delle loro canzoni e gli vengono affidate dalle produzioni/case discografiche letteralmente “cucite addosso” rispecchiando i parametri e le tendenze musicali del momento, la timbrica vocale e l’immagine che si vuole dare al personaggio.
Questo fenomeno sta portando a un forte impoverimento delle idee e dei contenuti della canzoni, facendo vivere all’ascoltatore brani “usa e getta”, tormentoni che ci assillano per un determinato periodo e poi spariscono nel dimenticatoio.
Chiudo questo articolo con una provocazione
Provate a ricordarvi testo e musica di Abbronzatissima, tormentone del 1963, e ora provate a ricordare solo il nome dell’ultimo tormentone di 2/3 anni fa…
Ci siete riusciti ? Non credo…

Per chi si è persa l’intervista a Giuliano De Matteis, cantautore irpino, qui il link dell’articolo uscito la settimana prossima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.