News – “CHE NON V’APPICCINO” Le centraline segnano PM10 a 101 microgrammi/Mc contro i 50 ammessi come valore massimo, dalla legge: più del doppio!

PM2.5 a 81 microgrammi/MC, più di tre volte il massimo ammesso che è di 25. Questo è inquinamento ambientale, Questo è attentato alla salute. Questa è criminalità!

Con questi ritmi il futuro si prospetta poco roseo per la nostra salute. Beato chi può andare via perché ormai è una terra per la quale non ne vale più la pena spendere sacrifici, tra amministrazioni, forze dell’ordine e popolazione che fanno finta di non vedere. Mio nonno era contadino, un “vero” contadino, non come chi dice di amare la terra e la sta martoriando, tra diserbanti, concimi e abbruciamenti (perché a differenza di qualche anno fa non si brucia la semplice foglia secca, adesso va in combustione una grande quantità di composti tossici e chimici depositati sulle piante). Chi sta agendo in questa maniera, si potrà permettere ancora per poco il lusso di fare questo mestiere perché le piante sono in sofferenza, basta guardare i raccolti dimezzati rispetto agli anni scorsi, oltre ai composti chimici, polveri e fumi, contribuiscono a far ammalare le piante (oltre che noi).

Purtroppo solo quando sarà troppo tardi si arriverà ad avere dei risultati tangibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.