News – Covid, 2 neonati al Moscati. Preoccupa il drastico abbassamento dell’età media relativa alle richieste di ospedalizzazioni. Due i neonati di soli 30 e 34 mesi ricoverati nell’area coronavirus, realizzata nell’unità operativa di Pediatria. Si tratta di neonati, figli di mamme non vaccinate, che hanno contratto il virus nelle loro prime settimane di vita. I piccoli restano sotto stretta osservazione di medici e infermieri del reparto guidato dal dottore Vitale. Dei sette posti disponibili, nella mini area covid pediatrica del capoluogo irpino, sono attualmente 4 i posti occupati. Si tratta di bambini tutti con meno di cinque anni e residenti in altre province campane. “L’azienda ospedaliera San Giuseppe Moscati ha subito dato una risposta al grido di emergenza lanciato dal Santobono – spiega il manager dell’azienda Renato Pizzuti. Per questo siamo scesi in campo subito, fornendo posti letto e area dedicata alla richiesta crescente di assistenza covid pediatrica. Un dato su cui riflettere- spiega Pizzuti -. Solo vaccinandoci tutti possiamo tutelare i più piccoli. Tra i nostri pazienti ricoverati nell’area guidata dal dottore Vitale ci sono neonati, bimbi di appena un mese di vita”. Il manager ricorda a tutti la necessità della campagna vaccinale, unica arma contro il coronavirus. “I neonati sono i più indifesi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.