Facebook cambia di nuovo. Con l’obiettivo di offrire un’esperienza sempre migliore ai propri utenti, ecco che i programmatori del social di Mark Zuckerberg hanno introdotto una sostanziale novità nella Home, ossia due sezioni separate per il flusso di notizie: da una parte ci sarà la sezione Home, che suggerisce contenuti agli utenti in base all’algoritmo; dall’altra la sezione Feed, che invece mostrerà i post degli amici in ordine cronologico.

Si offre così la possibilità di dare agli utenti un maggiore controllo sulla visualizzazione dei contenuti. E una mossa che, secondo il New York Times, renderà il social più simile al concorrente cinese TikTok. Ma anche un ritorno al passato, dato che agli albori la fruizione del social network più famoso al mondo era incentrata sulle attività di amici e famigliari.

A dare l’annuncio ufficiale è stato il Ceo di Meta Mark Zuckerberg, che in un post sul suo profilo Facebook ha scritto che “una delle funzionalità più richieste è quella che assicura di non perdere i post degli amici. Quindi lanciamo una sezione Feed apposita. Feed permette di accedere facilmente a tutti i contenuti delle persone e delle community con cui sei già in contatto”.

Ma le indiscrezioni dicono che questo è solo un primo passo per fronteggiare TikTok. L’algoritmo del social cinese tiene marginalmente conto delle persone conosciute e che si seguono, come ha sempre fatto Facebook con gli ‘amici’, Ma usa un sofisticato algoritmo per mostrare ai suoi utenti dei video realizzati da chiunque, non necessariamente persone conosciute, ma che siano di interesse in base ai contenuti già visualizzati.

Infatti lo stesso Zuckerberg ha spiegato che “la Home diventa una sezione di scoperta per trovare e seguire nuovi contenuti e creator grazie ai suggerimenti”, quindi simile al feed di TikTok: a suggerire i contenuti più interessanti, anche al di fuori della rete di amici, sarà un algoritmo basato sull’intelligenza artificiale di Facebook.

Per il momento questa novità è in fase sperimentale solo su un gruppo ristretto di utenti ed esclusivamente su app Android e iOS. Facebook prevede di estendere la funzione a livello globale nel giro di una settimana. Secondo quanto si legge sul sito della società, la funzione si potrà anche personalizzare, fissando una sezione nella barra dei collegamenti rapidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.