Nella giornata mondiale della lotta all’Aids, AnlAids scende in campo con un team di professionisti e volontari per sensibilizzare i giovani nell’ uso del profilattico con un percorso nella conoscenza delle malattie sessualmente trasmissibili.

Salute – Con lo slogan “Usalo 365 giorni all’ anno” AnlAids Campania in collaborazione con Vola Onlus, ha lanciato il tour della sua campagna di sensibilizzazione nei licei campani nella giornata della lotta mondiale all’ Aids, ovvero il 01 Dicembre.

Cos è l’ Aids?

L’ Aids, sindrome da immunodeficenza acquisita, è una malattia causata dal virus HIV, un retrovirus capace di tracciare e attacare il sistema immunitario dell’ ospite al fine di replicarsi e sprigionare l’ infezione. Ad oggi il virus non è eradicabile e quando riesce ad infettare l’ospite e a replicarsi, l’ organismo si trova privo di difese immunitarie e quindi espone la persona allo sviluppo di diverse malattie opportunistiche talvolta fatali.

Si può guarire dal virus dell’ HIV?

Purtoppo ad oggi non esiste una soluzione definitiva per guarire dal virus HIV, ma fortunamente una persona sieropositiva ad HIV può evitare di andare incontro alla malattia da Aids grazie ai passi da gigante che ha fatto la medicina negli ultimi anni. Assumendo correttamente gli antiretrovirali oggi disponibili, le probabilità di sviluppare l’ Aids è quasi azzerata, questo perchè si riesce a tenere a bada il virus abbattendo la sua carica virale.

Come si è svolto l’incontro di AnlAids Campania?

L’ iniziativa si è articolata in tre momenti a partire dal momento di confronto dei vari professionisti tenutosi con i liceali dell’ Istituto I.T.I “A.Righi” di Napoli, per poi proseguire con la distribuzione dei vari gadget da parte dei volontari presso i gazebo dell’ associazione per cogliere l’ occasione di parlare con i ragazzi, infine è stato lanciato un crowfunding per raccogliere fondi per la cura contro l’ Aids.

All’ incotro hanno partecipato:

La preside dell’ Istituto “A.Righi” Giovanna Martano; l’ Assessore Regionale alle Politiche Sociali Lucia Fortini; per le Politiche Giovanili Cisl Napoli Melicia Comberati; il Presidente di Rotaryact Napoli Nord-Est Armando De Falco; il Presidente di Anlaids Campania Vincenzo De Falco; Alfredo Franco, infettivologo dell’ Opedale “D.Cotugno”; Matilde Sansone, ginecologa dell’ Ospedale delle Grazie; Isabella Continisio, psicologa del centro di riferimento regionale per HIV pediatrico; Vincenzo Scarallo, psichiatra dell’ Ospedale “D.Cotugno”; Giuseppe Manfra, Michela Liguori e Giovanni Broscritto, infermieri in forza al Pronto Soccorso Infettivologico dell’ Ospedale “D. Cotugno”; inoltre hanno preso parte anche il comico Alessandro Bolide e l’ attrice e influencer Paolina Saulino.

L’ evento del primo dicembre è stato solo il primo di altri incontri che continueranno in modo itinerante in tutta la Regione, continuando l’ azione di sensibilizzazione nei giovani ad usare le giuste protezioni e istruendoli ad una buona educazione sessuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.