L’herpes infetta una gran parte della popolazione mondiale. È generalmente benigna, ma a volte può essere pericolosa nelle persone suscettibili. Il virus si divide in due categorie.

Salute – L’herpes è un virus che causa infezioni della pelle, delle mucose e talvolta del sistema nervoso, caratterizzato da attacchi di piccole vesciche dolorose e piene di liquido sulla pelle, sulla bocca, sulle labbra (herpes labiale), sugli occhi o sui genitali. È altamente contagiosa e dura per tutta la vita.

Ci sono due tipi di herpes.

Il virus dell’herpes simplex di tipo 1 (HSV-1) si trasmette principalmente attraverso il contatto con le membrane mucose della bocca e causa infezioni dentro e intorno alla bocca (herpes orofacciale/labiale). Può anche essere trasmesso per contatto orale-genitale e causare un’infezione nella zona genitale o intorno ad essa (herpes genitale). L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che 3,7 miliardi di persone sotto i 50 anni sono state infettate da questa forma di virus che solitamente si contrae nell’infanzia.

Durante i periodi in cui il soggetto è sintomatico, il virus è più contagioso, ma può essere trasmesso anche al di fuori di questi periodi. La riattivazione di un’infezione latente orale o genitale da HSV può essere innescata da febbre, stress emotivo o immunosoppressione.

Per gli individui immunocompromessi, il virus può essere più virulento e le recidive più frequenti. Più raramente, possono verificarsi gravi complicazioni come l’encefalite (infiammazione del cervello) o la cheratite (infiammazione dell’occhio).

Il virus dell’herpes simplex di tipo 2 (HSV-2) si trasmette quasi esclusivamente attraverso il contatto sessuale. L’OMS stima che 491 milioni di persone tra i 15 e i 49 anni sono infettate da questa forma di herpes. L’infezione da HSV-2 triplica quasi il rischio di contrarre l’infezione da HIV.

L’herpes genitale è per lo più asintomatico. La maggior parte dei portatori dell’infezione non sono consapevoli della loro condizione. In alcuni casi, provoca prurito, bruciore, vesciche e piaghe sui genitali. Le recidive sono comuni, ma i sintomi sono meno gravi e la frequenza dei focolai diminuisce nel tempo.

L’uso del preservativo può limitare la diffusione del virus, ma i focolai possono verificarsi al di fuori delle aree coperte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.