Ricette – Nel periodo di Pasqua è tradizione in molti paesi della provincia di Avellino realizzare i famosi taralli alcuni ricoperti di glassa bianca e confettini colorati, altri semplici con il pepe. Si preparano in grande quantità per poi essere regalati.

La ricetta è molto semplice, ma come tutte le ricette tradizionali nascondono delle insidie perché una volta si faceva tutto a occhio, si imparava guardando…ed io abituata a bilancia e termometro per la cottura, lo ammetto, mi sono sentita persa e un impasto è finito miseramente nel secchio dei rifiuti
Cosi ho chiesto aiuto alla mia vicina, la signora Silvia , persona squisita ,dalla saggezza antica che al contrario di me lavora meravigliosamente senza bilancia . Con tanta pazienza mi ha guidato nei vari passaggi per realizzare i taralli: “aggiungi tante uova quanta ne chiede la farina “…boh!! e quante sono??, “ un pizzico di sale per ogni uovo” ed io : “come un pizzico e quanti grammi sono un pizzico?”….” mezzo guscio d’uovo di liquore all’anice”…e ancora “quando si formano le caselle l’impasto è pronto”…e cioè dopo quanto tempo? “ te ne accorgi impastando”
Va bene ci provo, ma ho comunque cercato in giro un riferimento per avere una ricetta che mi garantisse una quantità precisa.

1kg di farina

12 uova
200ml di olio
50gr di liquore all’’anice
12 pizzichi di sale….ho fatto 12grammi
2 cucchiai di zucchero
1cucchiaino di bicarbonato
una spolverata di pepe se li vogliamo rustici

I Taralli di Pasqua

Disporre la farina a fontana, al centro mettere le uova, il liquore , il sale ,l’olio e il bicarbonato.
Impastare  fino ad avere un impasto liscio ed elastico, morbido ma non appiccicoso ,altrimenti aggiungere un po’ di farina.
Formare delle ciambelle di circa 200gr e fare un buco centrale
Portare a bollore dell’acqua in una pentola bassa e larga e immergere i taralli e farli cuocere per 3-4 minuti fino a quando vengono a galla.

Metterli ad asciugare su un canovaccio e una volta asciutti infornarli a 220° per 20 minuti, poi diminuire a 180° fino a fine cottura.


Per la glassa :
200gr di zucchero a velo
10gr di acqua
1 cucchiaino di succo di limone.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.