Questa sera, nella sede dello storico Club San Vito Martire, ho incontrato il sindaco di Montclair Sean M. Di Spiller e altri componenti del comune a cui ho consegnato, a nome di tutta la nostra associazione, un quadro raffigurante la Fontana del Paese Vecchio realizzato da Carmine Guerra, pensiero molto gradito.
Il tema di fondo è stato il gemellaggio sancito formalmente nel 2017, tant’è che erano presenti all’evento anche l’ex sindaco Robert Jakson, Bill Hurlock e altri artefici di questa storica iniziativa.
Sono molto felice di questo incontro, ho trovato il sindaco molto motivato e con tanta voglia di fare.Con queste basi è facile immaginare prospettive ottimistiche per il futuro. Come è stato ampiamente spiegato il gemellaggio , per come è stato strutturato e immaginato , non ha scopo politico ed è destinato a durare nel tempo a prescindere da chi si alternerà alla guida delle due comunità. L’associazione Aquilonia-Carbonara, così come il Club San Vito M. di Montclair nella persona del presidente Raffaele Marzullo e co-presidente Marialena Marzullo, ha svolto un ruolo di supporto e sarà così anche per il futuro.
Ed è in questa ottica che questa sera sono state esaminate diverse iniziative a partire dallo stage culturale a favore dei giovani diplomati già programmato tre anni fa e poi rimandato per via della pandemia. Ho acquisito, anche tramite contatti avuti con esponenti dell’università di Montclair, la disponibilità a riprendere questo progetto.
Al nostro comune dovrebbero essere disponibili anche dei fondi, avuti dalla Regione Campania grazie all’impegno dei nostri consiglieri, da destinare a questa causa. In primavera parleremo col nuovo sindaco in modo da concretizzare ogni cosa per l’estate prossima.
Come detto il gemellaggio appartiene alle due comunità e tutti possono farne parte , soprattutto se accompagnati da idee che ne possono accrescere il contenuto.
Lello Gala

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.