Intervista all’artista SABINO MATTA, alla vigilia del vernissage della Mostra “Ritratti di Storia”, 3 giugno al Carcere Borbonico di Avellino

Arte – Alla vigilia del vernissage della Mostra “Ritratti di Storia” di Sabino Matta, che si terrà venerdì 3 giugno presso il Carcere Borbonico di Avellino, conosciamo meglio il giovane artista irpino in una intervista lampo che ci ha riservato.

Alla continua ricerca di un linguaggio stilistico autonomo, lo stile di Sabino è una continua sperimentazione della luce e del colore. Dall’Arte classica al contemporaneo, il suo linguaggio artistico è ricco di contaminazioni e di fusioni per approdare ad un suo linguaggio unico, originale e personale.

Sintetico e diretto nelle risposte, Vi presentiamo Sabino Matta!

Domanda: Ciao SABINO! Per iniziare e per conoscerti meglio ti chiedo: Chi è Sabino Matta?

Risposta: Un giovane artista Irpino che ama l’arte ed è alla continua ricerca del colore e di un linguaggio stilistico autonomo, personale, ricco di sperimentalismi e contaminazioni rendendo il mio lavoro originale e riconoscibile.

Domanda: Qual è La Tua prima opera in assoluto?

Risposta: Mi sono cimentato con un classico dell’arte rinascimentale e con uno dei maggiori artisti classici italiani: “La madonna col bambino” di Raffaello Sanzio.

Domanda: che studi hai fatto ?

Risposta: Mi sono diplomato all’Istituto d’arte P.A. De Luca di Avellino, per poi continuare il mio percorso di studi e di ricerca da autodidatta, sperimentando continuamente e portando avanti ricerche e studi che dall’arte classica mi hanno chiaramente condotto al contemporanea, ricercando però sempre un mio linguaggio e uno stile che personale e originale.

Domanda: Da dove ha preso origine la Tua vena artistica ? Da dove sei partito? , da quale idea o ispirazione?

Risposta: Dall’osservazione delle grandi opere italiane ed europee del rinascimento dei grandi maestri del passato. L’idea è partita facendomi una promessa: un giorno dipingere come i grandi maestri del passato e perché no lasciare un segno.

Domanda: che significato ha per Te l’Arte in generale

Risposta: L’arte per me è il momento magico in cui l’artista si sente di essere parte integrante dell’universo come i quattro elementi della natura: il cielo, la terra, il fuoco e il vento.

Domanda: qual è lo stile che prediligi per esprimere il tuo pensiero e concetto artistico?

Risposta: Attualmente Il mio stile!

Domanda: quanto attingi dall’arte classica, se ti influenza o ispira e in quale maniera?

Risposta: Attualmente Tutti per me sono stati dei grandi artisti, in particolare quelli del rinascimento ma ultimamente l’arte contemporanea è quella che prediligo come lo dimostrano le mie opere.

Domanda: il tuo artista preferito ? O la tua corrente artistica preferita ?

Risposta: Il mio artista preferito è Andy Warhol.

Domanda: siamo alla vigilia della tua prossima mostra “Ritratti di Storia” Vuoi darci qualche anticipazione?

Risposta: Mancano pochi giorni per l’apertura della mia mostra “Ritratti di Storia”, sono molto contento, la grande attesa comincia ad essere emozionante e potente come una “navicella spaziale”, stellare e irraggiungibile.

Una mostra che ha come intento quello di coinvolgere un pubblico a 360 gradi, in primo luogo gli studenti del liceo artistico e non solo…

Domanda: Cosa ti aspetti da questo evento ? quali le aspettative o le prospettive?

Risposta: Ci saranno molte sorprese dal punto di vista Culturale. Vi aspetto con gioia!

È una mostra da non perdere!

“Ritratti di Storia”_ Mostra personale di Sabino Matta

3>18 giugno 2022

Vernissage venerdì 3 giugno ore 17

Museo Irpino Complesso Monumentale Carcere Borbonico_ Avellino

Ingresso libero

Mar.- Sab. 9/13- 16-19

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.