Libri & Film – Scritti d’Autore. L’Irpinia di Alessia Rizzo, è una vetrina dedicata a chi scrive libri e a chi i libri li legge. Nata ad Avellino, classe 1986, Alessia Rizzo scrive racconti da sempre, “ognuno come un pezzo del suo percorso di crescita”, studiando e vivendo le storie anche grazie alla sua passione per il teatro, che nutre da anni.

I suoi racconti emergono dalle viscere della sua terra d’origine, l’Irpinia, dove è tornata a vivere dopo anni che l’hanno vista in giro per il mondo, e che le hanno dato la possibilità di arricchire il suo bagaglio culturale ed espressivo.

Pubblicazioni.

Nel 2017 pubblica il suo primo saggio, Superstizioni e Prospettive – Inchiesta sulla magia popolare “, edito da Graus Editore. Un’indagine sul mondo magico, che Alessia esplora approcciandosi al rapporto sogno- realtà, magia- tradizione, il tutto attraverso una raccolta di testimonianze svolta in Irpinia, basandosi su fonti ‘dal basso’, su racconti di vita vissuta, sulle tradizioni popolari.

Il detto ‘non è vero ma ci credo’ viene analiticamente analizzato in chiave etno- antropologica al fine di svelare i segreti reconditi di una terra antichissima e selvaggia, l’Irpinia appunto, che diventa scrigno di segreti e misteriosi racconti che si legano alla tradizione della terra, ma più precisamente e profondamente alle paludi del saper leggere e raccontare le profondità della terra, dove nasce la saggezza popolare, dove il confine tra il contingente e la suggestione si assottiglia al punto tale da creare una consapevolezza di appartenenza ancora più radicata e duratura.  

Dopo una pausa di 5 anni , nel 2021 arriva il suo secondo libro, edito da Caravella Editrice, che ha voluto puntare sulla sua seconda creatura. Una raccolta di racconti di varia natura,“Ultima fermata” è un insieme di storie che raccontano della fine come di un inizio. Si tratta della seconfa fatica di Alessia, ma di fatto il suo primo lavoro di narrativa, che trova la sua ispirazione in un racconto che parte dal personale, ma che poi sfocia in un racconto di varia natura, che tocca vari temi.

“Voci che ci parlano dall’aldilà”, così recita la presentazione del libro che si preannuncia carico di misteri, di significati, in un viaggio da scoprire, in un percorso che non sembra affatto essere scontato, soprattutto nel finale. Non a caso il “finale può essere del tutto diverso, se solo cambiamo il nostro punto di vista”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.