Arte“La Femminilità dipinta” è la nuova emozionante mostra d’arte organizzata dalla Fondazione Culturale De Chiara De Maio inaugurata lo scorso 25 febbraio e aperta al pubblico fino al 5 maggio 2022 presso il Museo Campano di Capua.

Narrare la centralità della figura femminile anche quando iconograficamente si presenta defilata all’interno dell’opera.

La Mostra è una mirabile esposizione di quadri e culture provenienti dalla collezione della Fondazione De Chiara De Maio che, ancora una volta mette a segno una raffinata selezione artistica proponendo una chiave di lettura tematica per analizzare e focalizzare l’attenzione ‘presenze femminili’ nell’arte, ovvero la ‘femminilità dipinta’, grazia carnale ed estasi mistica.

La Mostra allestita presso le sale del Museo Provinciale Campano di Capua, è stata ideata e curata dallo storico dell’arte Vincenzo De Luca.

La Mostra.

Quasi tutte le opere in mostra sono ascrivibili al Seicento. Un percorso artistico che attraverso le circa venticinque opere della Fondazione De Chiara De Maio, indaga sulla fisicità e sul pensiero femminile permettendo di riscoprire, in un lungo arco temporale, la considerazione della donna e la sua rappresentazione squisitamente pittorica e scultorea.

L’anteprima dell’esposizione si è tenuta lo scorso 29 dicembre alla presenza, tra i vari ospiti, della Vice Presidente di Scabec dott.ssa Rosalia Santoro e del Direttore Giovanni Solino.

Nell’Arte come nella Vita – sostiene la Santorola donna intesa nella sua essenza più profonda, ha sempre pervaso l’animo umano inondandolo di diversi sentimenti. Che sia rappresentata come schiava o come domina, come dea o come donna mortale, come santa o come peccatrice, come vergine o come madre, la donna cattura sempre l’attenzione e lo sguardo di chi osserva le opere d’arte in cui è rappresentato il ‘femmineo’ sia come protagonista sia come elemento collaterale”.

Il progetto espositivo, realizzato con il contributo della Regione Campania, il sostegno della Provincia di Caserta e il patrocinio della città di Capua, rappresenta il frutto di un grande lavoro attraverso il quale si racconta l’importanza del femminile nell’arte, rappresentato attraverso diversi linguaggi artistici, e in grado di raccontare differenti sfaccettature del tema nell’ambito della storia dell’arte.

Nei prestigiosi spazi del Museo Campano di Capua le circa trenta opere, che saranno ospitate fino al 5 maggio 2022, spaziano dall’antico al contemporaneo, con l’intento di narrare la centralità della figura femminile, supportata dall’ampia collezione della Fondazione, affiancando opere di Luca Giordano e di Filippo Vitale a opere di Amedeo Modigliani, Mimmo Rotella, Fernando Botero, Andy Wharol, Pablo Picasso.

Un excursus tutto al femminile che nella trama di diverse tecniche guida il pubblico alla scoperta di una visione unica attraversando secoli di storia dell’arte.

Sempre attenta a proporre tematiche attuali attraverso il linguaggio della storia dell’arte, la Fondazione De Chiara De Maio dimostra, ancora una volta, che attraverso la cultura e attraverso il bello raccontato dall’arte, è possibile riconoscere la storia dell’umanità e dei suoi sentimenti, attraverso grandi artisti e attraverso la loro sensibile interpretazione dell’umano.

Fondata nel 2019 dalla volontà del Presidente Diodato De Maio di celebrare la memoria dei genitori Giuseppina De Chiara e Michele De Maio, la Fondazione progetta e realizza iniziative culturali attraverso mostre e pubblicazioni in collaborazioni con Musei, Università, studiosi e professionisti di settore.

La collaborazione con il Museo Campano di Capua – dichiara il Presidente De Maio– è un nuovo primo passo di questo percorso lastricato di vivace progettualità. Promozione del Patrimonio artistico territoriale, sinergia con le istituzioni locali pubbliche e private, protagonismo dei giovani e delle comunità, sono aspetti imprescindibili del nostro operato”.

La femminilità dipinta. Grazia carnale ed estasi mistica

Quadri e sculture dalla collezione della Fondazione De Chiara De Maio

Dal 25 Febbraio al 5 Maggio 2022

Museo Provinciale Campano di Capua

Orari di Apertura
Martedì e Giovedì – 09.00/13.30 – 15.00/17.00
Mercoledì e Venerdì – 09.00/13.30
Sabato e Domenica – 9:00/13:00
Nota – la biglietteria chiude un’ora prima

Biglietto di ingresso
Intero 6 € – Ridotto 3 €Scolaresche 10 € (per classe)
Gratuito per  i minori di 14 anni, disabili e accompagnatori
L’ accesso all’evento è consentito muniti di Green Pass e mascherina 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.