La genovese e la cipolla ramata di Montoro

Ricette – Un piatto famosissimo della cucina napoletana è la carne alla genovese, che genovese non è!
Ho fatto un po’ di ricerche per capire l’origine del nome e pare che nella seconda metà del secolo XV, nel periodo aragonese alcune locande del porto di Napoli fossero gestite da cuochi genovesi chiamati “genoves” che erano soliti fare un sugo con molta cipolla e carne.
Negli anni la genovese l’ho  cucinata con vari tipi di cipolle , ma quella che mi ha conquistato è la cipolla ramata di Montoro, una varietà autoctona della pianura montorese tra Avellino e Salerno dolce al gusto e molto aromatica e dal tipico colore rame delle sue foglie da cui prende il nome , alcuni bulbi hanno un colore più rosato, sembrano gemme di oro rosa.
Ottime sia per i per realizzare sughi ma anche marmellate da servire con formaggi piccanti., una vera goduria!
Eccovi la ricetta per realizzare un maestoso primo e secondo piatto.

Ingredienti:

  • Girello di manzo  o prosciutto di maiale 1kg
  • Un gambo di sedano, 1carota piccola
  • Cipolle 2kg
  • Sugna o olio150gr
  • Vino bianco un bicchiere
  • Sale e pepe secondo il proprio gusto


Preparazione della ricetta. facile facile!

Affettare sottilmente le cipolle, tritare la carota insieme al sedano e mettere tutto con la carne precedentemente legata e con il condimento in una pentola dove la carne deve stare piuttosto stretta.
Cuocere a fuoco lento e quando la cipolla comincerà a imbiondire e la carne a rosolare , abbassare la fiamma e aggiungere un po’ di vino bianco.
Continuare a tenere sul fuoco fino a che il sugo non avrà raggiunto un bel colore marroncino.
Con questo sugo potete condire anche la pasta, famosi i ziti napoletani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.