La sapienza delle nostre mamme e delle nostre nonne. Per esse era una pratica normale, tirare la sfoglia a mano e creare dei tesori di pasta fresca: fusilli ,cavatelli, “lachene”, tagliolini, ravioli, orecchiette ed altro. Era entusiasmante stare a guardare con quanta facilità e maestria usavano con velocità le mani, muovendo velocemente “lo lacanature”. Mia madre mi raccontava che la suocera, ancora fidanzata, volle vedere se sapeva “tirare la sfoglia” e questa pratica era abbastanza comune per mettere in prova le future nuore. Mi diverto facendola andare indietro con i ricordi, i rumori, gli odori, e mi emoziono, questa è una delle ragioni della mia passione per la cucina. Ho fatto sfoglia a mano e taglio a mano di tagliolini…quadrucci..e fettuccine (per domani)

Giuseppe Caracciolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.