Libri – “L’Albero di Nespole” di Giulietta Fabbo edito dalla casa editrice PAV Edizioni con sede a Pomezia- Roma disponibile dal 20 Febbraio 2022, è un racconto di storia di vita che l’autrice sa riportare nelle pagine del suo libro con forte intensità e trasporto emotivo.

Si tratta del primo romanzo di Giulietta Fabbo, docente in materie letterarie al Liceo Classico “P. Colletta” di Avellino, che ripercorre, con cura e dovizia di dettagli, avvenimenti realmente accaduti, attraverso un doppio piano narrativo, con intersezioni e riferimenti che infittiscono la trama.

Il Libro. L’Autrice.

Il libro narra l’intensa storia di vita di una famiglia di un piccolo paese della Campania, Prata Principato Ultra, tra gli anni immediatamente precedenti alla Seconda Guerra mondiale e quelli successivi al conflitto, per arrivare fino ai primi anni del duemila.

Il romanzo si sviluppa abilmente intorno alle vicende della famiglia Belfiore, e in particolar modo, a quelle di Ninetto Belfiore che, bambino di nove anni, viene letteralmente ‘spedito’ in America dai genitori Giuseppe e Teresa, a cercare fortuna. È la storia dell’emigrazione, uno dei nuclei centrali intorno a cui si dipana la narrazione che procede in avanti e poi indietreggia, restituendoci la dimensione bidimensionale del racconto, in una successione di fatti storicamente determinati, seguendo direttrici solo apparentemente distinte o lontane, destinate a intrecciarsi e congiungersi nella dinamica dei fatti.

Giunto in un altro mondo, in una nuova famiglia, in un’altra vita, senza che lui l’avesse deciso, Ninetto incarna il dramma della ricerca di lidi più felici e del realizzare una vita migliore, che è il dramma, al contempo, della disperazione dei genitori che devono privarsi del figlio primogenito per evitargli un futuro di stenti e di miseria, cui era destinato.

A queste vicende umane, che riprendono e rispecchiano tutta la drammaticità del periodo storico preso in esame dall’autrice, nell’esistenza già di per sé sofferente dei protagonisti, si affianca un destino che sembra provare piacere ad accanirsi sulle loro povere vite. La trama si infittisce di nefasti accadimenti, di morti e omicidi, che colpiscono continuamente la sensibilità di chi legge, fino ad avvolgere il lettore nelle sofferenze e difficoltà dei personaggi, che si animano e prendono vita nella vorticosa narrazione della loro vita, intrisa di dolore e di piccoli momenti di felicità.

Soltanto l’albero di nespole che troneggia accanto la dimora paterna sembrerà assistere maestoso, imperturbabile e austero alle vicende del tempo tanto da rappresentarne la continuità, resistendo ai colpi e agli imprevedibili cambiamenti che travolgono le vite dei vari componenti della famiglia.  Simbolo del tempo che scorre e della storia che cambia, l’albero di nespole assiste al succedersi degli eventi e ne diventa esso stesso meditabondo custode e testimone.

Il libro è inserito nella collana Storia di vita e può essere acquistato online sul sito dell’editore e su tutte le tradizionali piattaforme d’acquisto. Ordinabile in tutte le librerie italiane.

GIULIETTA FABBO nasce ad Avellino il 12 gennaio 1971. È laureata in Lettere Classiche e insegna Materie Letterarie, Latino e Greco presso il Liceo Classico “Pietro Colletta” di Avellino. È sposata e ha due figli adolescenti. Appassionata di archeologia, ha pubblicato schede tecniche nel volume “NOTARCHIRICO 500.000 anni fa” a cura di M. Piperno (ed. OSANNA Venosa) e ha lavorato in qualità di archeologa preistorica presso la Soprintendenza Speciale al Museo Preistorico Etnografico Pigorini di Roma e presso l’area archeologica US Navy di Gricignano di Aversa (CE).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.