LANDeSCAPES. Questa nuova rubrica nasce da un incontro, da un ritrovarsi e dalla volontà di condividere progetti nella terra d’origine

Questa rubrica nasce da un incontro, da un ritrovarsi e dalla volontà di condividere.

Firmata da Lupus in fabula, un’associazione nata proprio dalle retrouvailles, il ritrovarsi di amiche di liceo che, dopo aver vissuto per vari anni all’estero, hanno deciso di raccontare e dove possibile, realizzare progetti nella propria terra d’origine, ispirandosi alle esperienze vissute fuori. I paesaggi, i landscapes che vi racconteremo saranno dei «paesaggi umani», delle storie, delle esperienze ora lontane, ora vicine che avranno lo scopo di invogliare voi lettori a curiosare, informarvi e, se vi va, a fare lo stesso qui, nel vostro quotidiano. Lanciando iniziative, diventando incubatori di idee nuove per fare rete e ristabilire un certo legame sociale di cui, ahinoi, questa rovinosa pandemia ci ha privati.

La scelta del titolo della nostra rubrica non è stato a caso: landescapes è una parola macedonia, un mot – valise, come dicono i francesi, un gioco di parole in cui, oltre alla parola landscapes, paesaggi, se ne cela un’altra: escapes , che significa letteralmente fughe. E certo, come non pensare in primis alla fuga di cervelli che interessa la nostra terra, l’Irpinia e il sud Italia in generale. Eppure non è di queste fughe di cui vorremmo raccontarvi; ma piuttosto delle partenze e dei ritorni, dei viaggi, delle virate verso luoghi lontani o vicini, a volte improbabili, segreti, appassionanti che ci raccontano storie di vite e di esperienze uniche. Landescapes è un po’ la nostra risposta al lockdown, racconterà di quella sana voglia di fuggire, di andare altrove, di aprire gli occhi a nuovi orizzonti.

In questi ultimi due anni abbiamo vissuto in un costante “paradosso”: bloccati in casa, eppure così impegnati: tra lavoro, smart working, appuntamenti on line con amici lontani, concerti quotidiani di artisti sui profili social, inni sul balcone, mostre digitali… l’incrocio tra offerta e domanda culturale non era mai stato prima di allora così evidente. Ma cosa c’è oltre la pandemia? Mai nella nostra storia recente la cultura, l’arte, i viaggi sono stati tanto “evocati” quanto durante il periodo «dei» lockdown. Eppure ci sentiamo ancora un po’ fuori dal mondo, distanti gli uni dagli altri, a volte diffidenti ed in parte impotenti.

Landescapes vi invita a guardarvi attorno, a darvi di nuovo la mano, ad abbassare la maschera e a suggerirvi spunti di riflessione per provare a capire come la fase che stiamo vivendo potrà influenzare il mondo che verrà. Un’idea che sopperisce una mancanza, il desiderio di comunicare un progetto, di condividerlo, di realizzarlo. Noi e voi, come una grande community, per il piacere di ri scoprire e condividere, di raccontare e raccontarsi. È forse questo il momento opportuno per imprimere un’accelerazione nella direzione del cambiamento sociale e culturale?! Lo scopriremo insieme e chissà, forse ci accorgeremo che questo altrove non è poi cosi lontano… che certi paesaggi possiamo trovarli a portata di mano e di occhi, che quell’altrove possiamo crearlo anche noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.