Editoriale – Il cielo di dicembre sarà pieno di promesse perché ricco di eventi astrali. Infatti si verificheranno una serie di condizioni interessanti.

Il giorno più corto dell’anno sarà a dicembre. E così a dicembre il cielo saluterà l’inverno con il giorno del 21 dicembre, per cui non sarà il 13 dicembre, come si ritiene comunemente, e coinciderà con il solstizio.

Un altro evento importante nel cielo di dicembre sarà l’eclissi totale di Sole del 4 dicembre, che però sarà visibile solo dall’Antartide.

Ma il cielo di dicembre non finirà di stupirci perché anche i pianeti daranno il loro contributo, infatti, i pianeti giganti daranno spettacolo e si potranno osservare al meglio le costellazioni invernali.

Inoltre va ricordato che anche se il giorno più corto dell’anno non sarà il 13 dicembre, esso sarà comunque interessante poiché ci saranno le Geminidi, le stelle cadenti confrontabili per intensità alle Perseidi di agosto.

L’altra “promessa” nel cielo di dicembre sarà relativo agli orari del tramonto. Infatti succederà che le prime due settimane del mese l’orario del tramonto si mantiene quasi costante, tra le 16.40 e le 16.41, la durata minima è prevista il 21 dicembre, giorno che coincide con il solstizio d’inverno.

Il 21 il Sole tramonterà circa 3 minuti più tardi, alle 16.44, e sorgerà in ritardo: dalle 7,31 del 13 dicembre alle 7.37. Di conseguenza il Sole resta sopra l’orizzonte circa 3 minuti in meno rispetto al giorno 13. Sempre il 21, alle 16,59 italiane, scatta il solstizio che segna l’inizio dell’inverno.

Tutti questi eventi daranno una connotazione particolare ad uno dei mesi più affascinanti.

In merito all’eclisse totale essa sarà visibile in piena totalità dall’Antartide, mentre si potrà vedere parzialmente in Sud Africa e nell’Oceano Atlantico.

Il Pianeta che invece ritornerà visibile nel cielo di dicembre è Mercurio, che ricompare nel cielo della sera e le condizioni per osservarlo migliorano alla fine del mese, quando tramonterà circa 1 ora e 20 minuti dopo il Sole. La sua visibilità aumenterà grazie anche alla presenza di un altro pianeta, nel giorno del 29 dicembre, e sarà più facile individuarlo grazie alla congiunzione con Venere.

I pianeti giganti, nel cielo di dicembre, si preparano a dare spettacolo. Avremo infatti la danza dei pianeti che con il passaggio da una costellazione all’altra, ci omaggeranno di un evento che non capita di osservare molto spesso.

Giove, il 14 dicembre, lascia il Capricorno per andare con il suo cammino nell’ Acquario.

Addirittura in un’unica data e precisamente il 7 dicembre e per alcuni giorni, da un lato sarà possibile osservare uno spettacolare allineamento del falcetto di Luna crescente e contestualmente avremo ben tre pianeti allineati.

Questa splendida danza proseguirà per qualche giorno con una sequenza stupenda, rara ed affascinante. Infatti avremo la sera del 7 dicembre che Venere sarà visibile nella costellazione del Sagittario, seguito dalla falce di Luna, con Saturno e Giove, in sequenza tutti nel Capricorno.

La sera del 8 dicembre l’ordine dei protagonisti vedrà in testa Venere (sempre nel Sagittario), il primo a tramontare, seguito da Saturno, dalla falce di Luna crescente e da Giove, tutti nel Capricorno.

 Il 9 dicembre la Luna crescente raggiunge la costellazione dell’Acquario, completando il sorpasso di tutti i pianeti protagonisti del cielo serale. Così si avrà Giove e Saturno ancora nel Capricorno e Venere nel Sagittario.

Per chiudere in bellezza va ricordato che dicembre è il mese migliore per osservare le grandi costellazioni invernali, infatti avremo Orione a Sud-Est.

Da precisare che a rendere il cielo di dicembre ancora più ricco e stupefacente sarà la presenza di alcune delle stelle più luminose all’ interno delle costellazioni. Infatti potremo individuare e riconoscere nelle diverse costellazioni diverse stelle luminose:

in Orione, Betelgeuse, Rigel, Bellatrix e Saiph;

nei Gemelli, Castore e Polluce;

nel Toro, Sirio e Aldebaran;

nel Cane Minore, Procione;

nell’Auriga, Capella.

BUON CIELO A TUTTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.