Less is more Moda – Secondo l’architetto tedesco Ludwig Mies van der Rohe il di più si ottiene con l’essenziale.

Una filosofia che in architettura, in ambito tecnologico e nella moda non ama il superfluo, la maestosità, la sovrabbondanza.

Lo stile minimalista piace a tutti: i prodotti Apple, nel comparto tecnologico e le linee essenziale di Prada e Armani, nel settore moda, sono l’apoteosi di una elegantissima semplicità. 

I capi basic, oltre ad essere fashion non passano mai di moda.

Una semplice t-schirt no logo, un paio di pantaloni slim e le insostituibili sneakers donano un look sofisticato, pulito ed elegante.

I colori sono neutri, facili da abbinare, le linee semplici, i prezzi, soprattutto, non svuotano le tasche. Lo stile minimalista non ammette più di tre colori, non sono concessi capi che distraggono, scollature vertiginose e colori esagerati.

Non possono mancare in un guardaroba minimal le camicie dal taglio a uomo, il dolcevita monocolore, da abbinare a gonne, pantaloni o calzoncini. E le scarpe? stivaletti, décolletées, o ballerine. E per la sera? Abiti fluidi, lunghi o corti modello sottoveste, oppure il classico tubino passe- partout, immancabile nel guardaroba di una donna.

In conclusione possiamo affermare che la semplicità paga sempre e che dobbiamo convertirci al “compra meno e compra meglio”, per essere impeccabili sempre ed ovunque.. Provare per credere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.