News – Messina -Avellino 0-1 pagelle : Kanoute il migliore, bene Silvestri e Dossena ,Tito ancora decisivo. Prima vittoria stagionale in trasferta dell’Avellino tornato al successo lontano dalle mura amiche otto mesi dopo quello ottenuto a Catanzaro lo scorso marzo, grazie ad una rete di Bernardotto. È bastato un gol di Kanoute, il primo in biancoverde, per regolare la squadra di Capuano, apparsa troppo rinunciataria e mai pericolosa nei pressi di Forte, bravi a capitalizzare una delle due pallegol avute da calcio piazzato e per la precisione dai cross di Tito da calcio d’angolo. Continua quindi la scarsa vena realizzativa dei lupi incapaci di costruire palle gol su azione malgrado l’utilizzo di calciatori di spiccate doti offensive come Maniero, Micosky, Kanoute,Di Gaudio e D’Angelo, impiegato però in mediana, a copertura della difesa. Buona la tenuta difensiva degli uomini di Braglia bravi ad annullare sul nascere le velleità offensive dei peloritani troppo brutti, difensivisti, nonostante i proclami battaglieri del proprio allenatore.

Pagelle:

Forte 6 – tranne un tacco innocuo di Adorante ha trascorso un pomeriggio di assoluto relax.

Rizzo 6 – meglio nella ripresa quando si è proposto maggiormente in fase di costruzione

Dossena 6,5 – azzera Vukusic, di testa è parso insuperabile

Silvestri 6 – nonostante sia reduce da un brutto infortunio gioca una buona gara, aiutato anche da un attacco avversario nullo

Tito 6,5 – oramai è il vero uomo squadra dei lupi, l’unico capace di mandare in rete i compagni con i suoi cross terribili da calcio piazzato (35’ st Mignanelli sv).

Matera 6.5 – gara attenta ed ordinata sempre attento e preciso (41’ st De Francesco sv).

D’Angelo 6,5 – sfiora il gol nella seconda ed ultima pallagol di giornata con un colpo di tacco pericolosissimo. Bene in mediana sebbene la sue più propense doti di attacco e finalizzazione

Micovschi 5 – ancora lontano dalla sua forma migliore anche se quando va in progressione sembra imprendibile(20’ st Bove 6,5 – il suo ingresso assicura più sostanza alla fase di non possesso).

Kanoute 7 – solita gara tutta corsa impreziosita dalla sua prima marcatura in biancoverde.

Di Gaudio 5,5 – un po’ troppo alla ricerca della giocata personale, forse qualche dribling di meno sarebbe meglio(35’ st Aloi sv).

Maniero 6 – fa quel che può tenuto conto che spesso gioca dietro la linea dei trequartisti . Troppo solo nonostante la presenza di uomini di attacco(35’ st Plescia sv).

All.: Braglia 6 – prepara bene la gara bloccando i peloritani rendendoli innocui, ma anche sullo stretto i lupi hanno creato pochissime pallegol nonostante calciatori importanti e anche di categoria superiore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.