ArteAlfonso Borghi. Mi muovo tra i sogni è la Mostra di Arte Contemporanea che il prossimo mercoledì 17 novembre si inaugura al PAN di Napoli.

Chi non abbia ancora avuto modo di conoscere e visitare almeno una volta il Museo PAN di Napoli, dovrà assolutamente rimediare e approfittarne a partire dalla prossima settimana. Occasione di visita potrebbe essere proprio la Mostra dell’Artista Alfonso Borghi, che rimarrà aperta al pubblico dal 17 novembre al 12 dicembre 2021, tutti i giorni dalle 9,30 alle 19,30.

Nello storico Palazzo Carafa di Roccella in Via dei Mille, n. 60 a Napoli, il Museo PAN, Palazzo delle Arti di Napoli, ospita esposizioni di Arte Contemporanea nelle sue molteplici forme. Tra queste non poteva mancare l’esposizione di un artista completo come il Maestro Borghi, il cui essere espressionista viene sottolineato da un atteggiamento e un approccio originale, scevro da costrizioni ideologiche.

Futurismo, Surrealismo e Figurativismo morandiano, sono solo le fondamenta di una poetica artistica che combina esperienza e ricerca distanti dalle imposizioni formali.

Così le sue creazioni sono il risultato di un equilibrio solido , uno Yin e Yang di luci e ombre di materia e di spirito, in cui diversi elementi si inseguono per fondersi in una concordanza cromatica sempre originale.

La Mostra.

Mercoledì 17 Novembre si inaugura alle 17,30 l’ultima produzione dell’artista, che vede in mostra opere pittoriche, ceramiche e sculture che raccontano un universo metafisico e visionario, in cui “luoghi mentali e senza tempo sembrano sospesi nella bellezza del silenzio e nella memoria”.

Borghi in questa mostra esplora il mondo del sogno, dal quale trae materia per le sue opere.

L’astrattismo materico, l’arte plastica, tridimensionale della sua scultura, l’antica e nobile arte della ceramica sono tutti elementi che confluiscono nella sua poetica artistica, che tra origine proprio  da un approccio onirico, opere fatte di sogni, sogni che diventano opere: questa potrebbe essere la sintesi delle sue creature.

La Mostra di Borghi vuole essere un omaggio alla città di Napoli, ai luoghi incantevoli, seducenti, reali o immaginari, di questa città. La forza materica dell’arte di Borghi richiama fortemente la città del Vesuvio, come la forte concordanza cromatica: Napuli è mille culure, direbbe qualcuno!

Borghi utilizza il colore come baricentro della sua esperienza artistica e la materia completa poi l’opera.

In Una città dove il colore e la materia vivono perenni e acquistano forza e identità contingenti, l’ispirazione dell’artista è venuta fuori in una dimensione archetipa e combinate in una prospettiva ideale e spirituale in cui trovano spazio immagini colte e popolari.

Alfonso Borghi. Mi muovo tra i sogni. 17/11/2021- 12/12/2021, Iniziativa realizzata in collaborazione dell’Assessorato alla Cultura – Comune di Napoli al PAN – Palazzo delle Arti- Napoli

Mostra a cura di Daniela Brignone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.