Moda mare: la storia (Seconda parte)

Negli anni 50, i costumi da bagno diventano osé, lasciando scoperto l’ombelico. È una vero e proprio oltraggio, in alcuni casi punito penalmente. Nei decenni successivi i costumi diventano sempre  più piccoli e meno contenitivi. 

Negli anni 60 a Capri la moda vacanziera, propone i primi shorts abbinati a camicia annodata in vita.
Negli anni 70 il seno, in spiaggia, è coperto da un mini triangolo spesso in crochet o sangallo ed iniziano a spopolare i Kaftani.


Negli anni 80 il costume e sgambatissimo ma a vita alta ed in colori vivacissimi ed 
arriva anche in Italia la moda del topless,  inizialmente considerata scandalosa. 
Attualmente, i vari stili in voga nel corso dei decenni vengono di volta in volta rivisitati e sulle spiagge notiamo costumi interi, olimpionici e bikini sgambati, allacciati o a vita alta. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.