Arte – Montoro, un caleidoscopio di emozioni è la nuova scommessa in ambito artistico che l’Associazione “Contemporanea-mente” promuove con un ciclo di mostre che rappresenta una sorta di coronamento delle precedenti edizioni della manifestazione “Montoro Contemporanea”, in cui hanno già esposto numerosi artisti di fama internazionale. E da Montoro il testimone passa alla città di Avellino, che accoglierà la mostra a partire da venerdì 8 ottobre 2021.

Il nuovo progetto

Il nuovo progetto per “Montoro Contemporanea”dal titolo “Caleidoscopio”- Arte Contemporanea in Germania”, è il risultato di un gemellaggio artistico e culturale tra l’Associazione, l’Accademia di Belle Arti di Brera e l’Ambasciata tedesca. Nel corso del ciclo di mostre saranno presentate al pubblico campano, in una cornice storica, opere di artisti contemporanei tedeschi che amplieranno lo sguardo del pubblico sulla realtà artistica internazionale, con l’obiettivo di creare uno scambio e un fluido dialogo tra i linguaggi degli artisti del territorio con i linguaggi artistici europei.

La mostra si terrà nella splendida cornice del Complesso Monumentale del Carcere Borbonico di Avellino, suddivisa in tre sezioni. La prima sezione con venticinque opere su carta e installazione libri d’artista di Max Diel. La seconda sezione installazione sonora dell’artista Francis Zeischegg. La terza sezione a carattere collettivo con opere degli artisti Rainer Gross, Claudia Desgranges, Ivo Ringe, Maria Wallenstall Schoemberg, Rita Rohlfing.

È stata predisposta, inoltre, una sezione didattica della mostra che, attraverso laboratori e visite guidate, racconterà i linguaggi artistici contemporanei in un’ottica europea, e il rapporto tra beni culturali e opere contemporanee. La mostra anche grazie all’apposita sezione didattica, arricchita da tour vituali e brevi talk a distanza, rappresenta un’occasione non solo di maggiore conoscenza ma anche di concreto incremento delle visite al complesso del Carcere Borbonico e alle mostre ivi contenute, coinvolgendo un pubblico differenziato sia per interesse che per età e avvicinare i giovani ad un contesto mitteleuropeo.

Il vernissage della mostra è stato previsto per venerdì 8 ottobre alle 17,30 presso il Carcere Borbonico di Avellino, per spalancare le porte a nuovi influssi espressivi, a nuovi stimoli culturali e tentare, così, di ampliare i propri orizzonti artistici in un respiro europeo e internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.