Mostra su David Bowie a Napoli al Museo PAN: foto, documenti, poster e abiti del Duca Bianco.

Dal 24 settembre 2021 al 29 gennaio 2023 il PAN, il Palazzo delle Arti di Napoli, ospita la mostra fotografica dedicata a David Bowie che inaugura la nuova stagione autunnale di mostre nella cosmopolita citta’ partenopea che, ricca di arte e di cultura, ancora una volta si pone come capitale di grandi eventi d’arte.

Questa volta ad attirare a se appassionati d’arte e di musica e’ la straordinaria mostra fotografica che celebra il duca bianco, “David Bowie – The Passenger”.

La Mostra e’ organizzata dalla societa’ Navigare Arte e Cultura, la stessa gia’ impegnata nell’organizzazione della Mostra su Andy Warhol, conclusasi a luglio scorso con grande successo, e che noi di PlusMagazine abbiamo con molto entusiasmo seguito e segnalato.

La mostra è curata da Vittoria Mainoldi e Maurizio Guidoni di Ono Arte e contiene 150 tra foto, oggetti e documenti che ci faranno scoprire un periodo preciso della vita di David Bowie, quello del suo tour per presentare l’album Station to Station, con 66 concerti in 4 mesi tra Canada, USA ed Europa nel 1976. Le immagini, però, ci mostrano l’artista in momenti diversi e più intimi rispetto a quelli sul palco durante i concerti.La mostra è curata da Vittoria Mainoldi e Maurizio Guidoni di Ono Arte e contiene 150 tra foto, oggetti e documenti che ci faranno scoprire un periodo preciso della vita di David Bowie, quello del suo tour per presentare l’album Station to Station, con 66 concerti in 4 mesi tra Canada, USA ed Europa nel 1976. Le immagini, però, ci mostrano l’artista in momenti diversi e più intimi rispetto a quelli sul palco durante i concerti.

La Mostra.

Nel corso dell’esposizione realizzata dal Comune di Napoli in collaborazione con il PAN e Diffusione Cultura potrete ammirare circa 150 tra fotografie, documenti, nonché abiti, manifesti dei tour dell’artista. Le foto provengono dall’archivio del fotografo statunitense Adrew Kent, amico di fiducia di Bowie,che lo ha seguito in un periodo davvero intenso per la sua carriera, tra il 1975 e il 1978.

Del tour europeo, di 25 tappe, Andrew Kent ha documentato momenti di viaggio, tra navi, treni, hotel, ma anche l’esplorazione di Bowie delle varie città come Mosca, Berlino Est, Londra (dove ci fu l’incidente del presunto saluto nazista). Dunque, foto ed i documenti ci raccontano anche uno spaccato storico dell’epoca durante la Guerra Fredda.

Un vero e proprio salto nel passato, nella vita di questo grande artista, proprio nel periodo che segnò il suo ritorno in Europa e che lo ispirò a tal punto da dare origine agli album Low e Heroes, del 1977 e Lodger, del 1979.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.