News – San Martino: pillole di ilarità.

Sapete chi è? San Martino. Lo potete incrociare nella chiesa di Sorbo Serpico, dove, in occasione della sua celebrazione, il parroco lo tira fuori, in bella vista. Non so se la dobbiamo a lui, che donando compassionevolmente il suo mantello a due viandanti incontrati lungo la strada, fece rifiorire gli alberi, questa ‘estate’, che in questi giorni strani ci sorprende più che mai. Ma notoriamente, è conosciuto per essere il protettore dei cornuti e badate bene, dei cornuti di sesso maschili, quindi i signori uomini: ahimè, le donne tradite, santi in paradiso non ne tengono! Il numero 11, per la sua forma, ricorda due aste, come due corna, Sant’Agostino sosteneva che fosse il “numero malvagio”, identificante i peccati dell’ uomo, nella cabala ebraica definisce, invece, il simbolo Kaf, la penetrazione, quindi ci sta. L’immagine è di prima della pandemia, perché ora pure i santi in paradiso sono in quarantena. Mi trovavo là in occosione della sagra (sembra in un’altra vita) e vicino al mezzobusto del santo c’era una coppia di mezza età: – O hì – indicò la moglie – chist’ è ‘o santo tuoje. -Chissà, forse si chiamava Martino.

Carmela D’Auria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.