Sabato 4 giugno alle 18:30, presso il Mondadori Store di Avellino, verrà presentato “Lux (novaet vetera)”, raccolta di poesie di Assunta Sànzari Panza. Affiancheranno l’autrice, Maria Consiglia Alvino, filologa e docente di Lettere presso il Liceo “V. de Caprariis” di Atripalda e membro della comunità poetica Versipelle; Ilenia D’Oria, Presidente dell’associazione culturale Archeoclub d’Italia Avellino, filologa e docente di Lettere presso il Convitto Nazionale “P. Colletta” di Avellino e il giornalista Nello Fontanella. Le letture saranno a cura di Gualberto Alvino, filologo, critico e scrittore. Modera l’incontro Leonardo Festa, docente di filosofia presso il Liceo “E. Fermi” di Vallata. L’evento, promosso e patrocinato dall’associazione culturale Archeoclub d’Italia Avellino, si inserisce nell’ambito della valorizzazione della cultura in tutte le sue forme, una cultura che non si configuri quale mera erudizione ma volta ad abbracciare il macrocosmo dei valori umani, della sensibilità e della dimensione emozionale e sociale.
Assunta Sànzari Panza svolge la professione di docente; ha pubblicato testi poetici in riviste cartacee e in diversi siti letterari. È membro della giuria del Premio Internazionale Prata.
«Questo libro» – ci spiega l’autrice – «nasce dall’esigenza di esplorare nuovi territori espressivi. Il titolo della silloge rievoca la luce, intesta come desiderio, brama di conoscenza, uscita dal tunnel, ossia da ogni dolore esistenziale. La mia poesia è sempre immagine in movimento, governata da un ritmo spezzato e reso imprevedibile da quello che chiamo sfondamento del verso».

L’Archeoclub di Avellino ringrazia l’autrice e i professionisti che prenderanno parte al prestigioso e significativo evento: la cultura è innanzitutto “curiosità”, attenzione e, pertanto, si nutre di confronti e del coraggio di osservare il mondo “con gli occhi della meraviglia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.