“Ritratti di storia” è la Personale che l’Artista Sabino Matta si accinge a inaugurare il prossimo 3 Giugno2022 presso il Complesso Monumentale del Carcere Borbonico di Avellino.

Pittore e scultore irpino, Sabino Matta continua a proporre progetti di elevati carattere e rilevanza culturale come la Mostra che si accinge ad allestire e che nasce dall’idea di realizzare una personale con i ritratti di personaggi illustri, per dare lustro a grandi maestri dell’arte, del cinema, della letteratura, della moda, della musica, della politica.

La mostra sarà aperta al pubblico dal 3 al 18 Giugno 2022.

La Mostra. L’Artista.

Il prossimo 3 giugno si terrà il vernissage della Personale dell’Artista Sabino Matta dal titolo “Ritratti di Storia” presso il Complesso Monumentale del Carcere Borbonico di Avellino. In assoluta anteprima abbiamo visionato alcuni dei suoi notevoli lavori in pittura, realizzati in tecnica mista, come nello stile di Sabino, che da anni si cimenta in opere che si legano principalmente al figurativo. I ritratti che porterà in mostra a partire dagli inizi di giugno, rappresentano volti noti di personaggi che si sono distinti in vari settori del vasto panorama internazionale.

Oltre cinquanta dipinti di personaggi famosi che sono passati alla storia, come Sergio Leone, Alda Merini, Luciano Pavarotti, Giovanni Falcone, Sofia Loren, e tantissime altre celebrities.

Tra queste anche il ritratto della Regina Elisabetta. “Il ritratto – dichiara l’artista– è stato realizzato in occasione del giubileo di platino della regina, evento che si terrà proprio a giugno 2022, lo stesso periodo in cui si terrà la mia mostra personale “Ritratti di Storia” al Museo Irpino Complesso Monumentale di Avellino. Ho ritratto sua Maestà la “Regina Elisabetta II” su tela cm 80×90 cm. Un’opera che descrive il potere e la bellezza di questa immagine iconica”.

Ho realizzato questo progetto per dare lustro a questi grandi maestri – dichiara l’Artista- Un omaggio a icone del ventesimo secolo che ho fissato su tela e su carta per rievocarne la storia e la memoria”.

Un linguaggio apparentemente semplice quello di Sabino Matta che nasconde una stratigrafia intellettuale celata tra velature di colore e tecniche miste ad inchiostro. Prendono, così, vita personaggi illustri per mantenere sempre vivi gli insegnamenti delle grandi personalità del mondo attraverso l’arte della pittura, che ci spinge sempre di più ad indagare e a trarne insegnamenti.

La Mostra diventa così un’istantanea del percorso culturale del mondo contemporaneo, un modo per non perdere la cognizione del tempo e per non perdersi. Riaffiorano dall’archivio della memoria personaggi illustri che hanno avuto un ruolo determinante nella storia, nella cultura e nella società contemporanee, come Mahatma Gandhi, Martin Luther King, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, Albert Einstein.

Ma ecco comparire anche icone del jazz, star della musica, del cinema, della moda, dello sport, ritratti di grandi artisti che evocano un passato prossimo che non può cadere nell’oblio.

Nel riproporre i volti noti e famosi del mondo cinematografico hollywoodiano, Matta sceglie, per esempio, Sophia Loren e Audrey Hepburn, ritraendone la femminilità e sensualità, che sembrano ricordare “Per avere degli occhi belli, cerca la bontà negli altri; per avere labbra attraenti, pronuncia parole gentili; e per il portamento, cammina con la consapevolezza che non sei mai sola”.

La Mostra prevede visite guidate anche per le scolaresche che, partendo dai ritratti irpini, potranno approfondire la rilevanza culturale e sociale dei personaggi ritratti e cogliere lo spunto per dibattere di importanti temi sociali e culturali.

La scelta del figurativo, e dunque la scelta del ritratto, affiancato dalla forte componente cromatica, per Sabino è la massima espressione pittorica in grado di cogliere l’anima, il carattere, il dinamismo di un personaggio e in grado di indagarne la personalità nel suo complesso. “La mia anima è alla ricerca dei colori dell’universo”. Questo è il mantra artistico di Sabino Matta.

La Mostra ha ottenuto il Patrocinio morale della Regione Campania, della Provincia di Avellino e del Comune di Serino.

Vernissage 3 Giugno alle ore 17 presso la Sala Blu_ Convegno Auditorium alla presenza dell’artista e di altri illustri esponenti.

Durata della Mostra: 3/18 Giugno 2022_ Ingresso Gratuito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.