Turris – Avellino 1-2 pagelle: Maniero, Di Gaudio e Kanoute i migliori, bene anche Ciancio e Matera. Vittoria pesante quella ottenuta dall’Avellino di Braglia sul campo di una Turris che si è sciolta come neve al sole di fronte ad un avversario tosto ed affamato. Non ha avuto l’effetto sperato il gol del vantaggio dei corallini che ha invece rivigorito un Avellino già vivo di sé. Non poteva iniziare meglio il viatico alla gara decisiva contro la capolista Bari, che in caso di un tonfo al Partenio potrebbe rimettere in gioco anche i lupi per il discorso inerente al primo posto.

Pagelle:

Forte 6: Sicuro su Lionetti nel finale, incolpevole sul gol incassato. Guida con autorità l’intera difesa

Silvestri 6.5: non ha mai concesso nulla agli attaccanti avversari, colpisce l’ennesima traversa sul solito cross di Tito

Dossena 6: guida bene la linea a tre, un po’ troppo largo in occasione del gol annullato ai locali

Bove 6,5: Braglia si affida a lui per completare la linea a tre e lui lo ripaga in maniera efficacia

Ciancio 6,5: buon rientro del laterale destro, autore tra l’altro del cross con l’esterno al bacio per D’Angelo, in occasione del gol del pareggio degli irpini

Matera 6,5: bravo ed intelligente nel mantenere l’equilibrio del centrocampo in questo momento più utile di Aloi (dal 70’ Carriero 6: grinta e fosforo nel momento più sofferto della gara).

D’Angelo 7: gol di antologia con una spettacolare sforbiciata sul cross al bacio di Ciancio bravo e utilissimo in fase di non possesso

Tito 6: svolge a dovere il solito lavoro sulla fascia sinistra, sempre pericolosi i suoi cross di cui girato sulla traversa da un colpo di testa di Silvestri.(dal 90′ Mignanelli s.v.: sostituisce il compagno colpito dai crampi).

Kanoute 7: uno dei tre calciatori di categoria superiore che diventa devastante quando dialoga con gli altri due (dall’85’ De Francesco s.v.: va ad irrobustire la mediana nel finale).

Maniero 7: calciatore di categoria superiore, vero uomo squadra della formazione di Braglia, anche se non compare nel tabellino dei marcatori(dall’85’ Plescia s.v)

Di Gaudio 7: gol da vero fuoriclasse oltre ad essere bravo ad aggredire lo spazio ed invitare Kanoute a lanciarlo in profondità. Sempre pericoloso quando è in possesso di palla

Braglia 7: questa volta prepara bene la gara ingabbiando a dovere i quotati avversari, finalmente ben ripagato dai tre tenori in attacco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.