News – Ecco la mortalità per malattie infettive nei bambini sotto i 5 anni dal 1887 al 2011. Si guardi bene cosa è’ accaduto tra gli anni ’60 e ’80 rispetto a oggi!!! Si può vedere come in realtà la mortalità per malattie infettive fosse ancora significativamente elevata: persistono infatti ancora “palline rosse” per numeri di morti all’anno: 1426 nel 1961, 435 nel 1971 e ben 105 decessi nel vicino 1981. Tutto ciò nonostante le condizioni igieniche in cui vivessero I bambini in quegli anni fossero già decisamente migliorate rispetto al passato! Quanti grossi titoloni ci farebbero i giornali di oggi su 105 decessi tra bambini per morbillo, pertosse, difterite, heamohilus b etc? Perchè invece nel 2011 la mortalità per malattie infettive nei primi 5 anni è scesa a soli 4 decessi l’anno? Da 105 decessi dell’ ’81 a 4 decessi del 2011. Che differenza c’è tra le condizioni igieniche italiane del 2011 e del 1981? La diffusione della omeopatia forse? Sono state le cure omeopatiche così amate e diffuse in Italia ad abbattere i decessi infantili da 105 a 4 in soli 30 anni? O forse il merito è dei vaccini? Voi cosa dite?

Prof. Matteo Bassetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.