Hi-Tech – “Stiamo costruendo una versione moderna delle Pagine Gialle in WhatsApp, in cui si possono cercare e contattare le aziende locali direttamente dall’app”. E’ stato direttamente Mark Zuckerberg ad annunciare qualche giorno fa con un post sulla sua pagina Facebook queste nuove funzioni che a breve dovrebbero ampliare le possibilità offerte dall’App di messaggistica più utilizzata del Mondo.

Per il momento la sperimentazione è partita dal Brasile e presto si allargherà a India e Indonesia. Secondo quanto trapela dagli uffici del colosso di Mountain View, si sta lavorando ad una funzione simile alle Pagine Gialle in WhatsApp, consentendo agli utenti di cercare informazioni su attività commerciali locali, con l’intenzione di ampliare ulteriormente l’utilizzo di WhatsApp, portandolo verso i territori del vero e proprio e-commerce.

Un ulteriore passo verso gli acquisti online, dunque, dopo il tasto Shopping e i pagamenti all’interno dell’app. Stando a quanto riferisce Reuters, la piattaforma includerà nella sezione delle directory aziendali, migliaia di attività commerciali in categorie come cibo, vendita al dettaglio e servizi.

Direzionando il lavoro verso il marketing di prossimità, il gigante dei social aprirà a tantissime nuove possibilità anche per le piccole attività locali che avranno un’occasione per ampliare la visibilità utilizzando marketing e pubblicità online. A patto che riescano a restare al passo con i tempi o che quantomeno decidano di avvalersi del supporto di una web agency specializzata nel digital marketing e gestione dei social media.

WhatsApp, nuove funzionalità per e-commerce e attività locali

In generale il colosso di Mountain View sta puntando ad integrare ed ampliare le funzionalità offerte dall’App di messaggistica più famosa del Mondo al fine di aprire altri fronti di monetizzazione. Per fare ciò sta puntando a diventare un punto di riferimento per gli utenti che cercano attività commerciali nelle vicinanze, includendo nella sezione delle directory aziendali migliaia di attività commerciali in categorie come cibo, vendita al dettaglio e servizi.

Ma si parla di un’altra novità, inerente agli annunci. Come sappiamo, infatti, al momento WhatsApp, a differenza di Facebook e Instagram, non mostra alcun tipo di pubblicità. Ma Matt Idema, vicepresidente della messaggistica aziendale di Facebook, non ha escluso la possibilità che in futuro, tra le chat, possano apparire inserzioni sponsorizzate proprio dalle aziende locali. “C’è sicuramente una strategia – ha spiegato -, gli annunci rappresentano il modello di business principale per Facebook, e a lungo termine penso che in una forma o nell’altra faranno parte del mondo di WhatsApp”. A oggi, secondo la compagnia, circa un milione di inserzionisti sfrutta i pulsanti “click to WhatsApp” nelle pagine di Facebook e Instagram, per portare gli utenti a chattare direttamente con loro.

WhatsApp, altre novità: multidispositivo e app per iPad

Ma le sostanziose novità annunciate in questi giorni sull’evoluzione di WhatsApp non si fermano qui. Infatti sembra anche che il colosso dei social media è al lavoro per offrire un utilizzo multidispositivo, che consente di potersi connettere in simultanea a un’unica utenza anche con computer fissi o portatili e tablet senza dover necessariamente mantenere lo smartphone principale connesso.

Una funzionalità molto comoda, questa, soprattutto per chi utilizza WhatsApp per lavorare, che Telegram a WeChat offrono già da molto tempo. Attesa in via pubblica tra la fine del 2021 e l’inizio del 2022, in queste settimane è partito il test sulle versioni beta dell’app come l’app desktop per Windows e MacOs e la tanto attesa app per iPad.

Avete letto bene: iPad. Infatti, dopo anni di attesa la versione per iPad di WhatsApp potrebbe finalmente arrivare. A seguito del lavoro intrapreso per l’utilizzo multidispositivo, Mark Zuckerberg ha già lasciato intendere che l’app sarebbe stata effettivamente lanciata anche per il tablet di casa Apple.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.