Musica – Quale miglior modo per raccontare la musica se non intervistando i suoi principali attori in 5 domande.

Questa “rubrica nella rubrica” torna in irpinia per conoscere e raccontare Zerella giovane e promettente cantautore Avellinese.

1. Chi sei, parlaci di te?
Sono Zerella, per gli amici anche Ciro (o forse il contrario!) e sono un cantautore cresciuto con dischi, musicassette e videogiochi.

2. Come è iniziata la tua passione per la musica/canto?
Ricordo di essere stato travolto tra il 2007 ed il 2008 da una voglia incredibile di provare a suonare le canzoni che ascoltavo nel mio lettore mp3. Da lì comincio a scrivere canzoni per scappare dalla monotonia del liceo e nel tempo, grazie a questa passione, ho avuto il piacere di aprire concerti ad artisti come Maria Antonietta, Edda, Giorgio Canali, Marlene Kuntz e molti altri.

3. Qual è stato il tuo percorso artistico e quali avvenimenti importanti ci vuoi raccontare?
Mi piace più parlare del futuro, il passato è lì a guardarci ma purtroppo non torna più. Sono una persona abbastanza nostalgica ma non sono affezionato a nessun obiettivo raggiunto in particolare.

Sicuramente, però, mi ha fatto molto piacere essere stato selezionato con una versione da casa di “Tutta Bianca” dalla rubrica online “Musica e Parole” del Premio Tenco durante il secondo lockdown.

4. Progetti futuri?
Lo scorso 23 Febbraio è uscita “I Tuoi denti”, la mia nuova canzone, e posso dire che in primavera, cioè presto, ne uscirà un’altra.

5. Pensi che la musica e il suo messaggio intrinseco possa aiutare in questo momento storico?
La musica è sempre stato un collante sociale.

L’abbiamo visto in tempi bui come gli anni di piombo o negli ultimi due anni.

Quello che manca, piuttosto, è la concezione di musica come cultura e lavoro prima che come intrattenimento e uno spazio dove poter crescere, soprattutto per noi del sud.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.